Tag: style

Terzo giorno – La mia settimana della moda…

Oh… ma che meraviglia! Parlo di scarpe, ovviamente…

TAGS

La mia settimana della Moda… AW11

… giovedi 24 febbraio 2011…

Moda e Arte!

TAGS

La mia settimana della Moda… AW11

… eccomi… in giro a "lustrarmi gli occhi"

Mercoledi 23 Febbraio 2011

Stay tuned! Oggi si , riparte, e non vedo l’ora!

TAGS

La settimana della moda… Emergente!

Per la serie… non si sa mai…

Ricevo e condivido…

 

Da mercoledì 23 febbraio a martedì 1 marzo 2011 Ama.mi (Corso Sempione 7, Milano) accoglierà l’originale esposizione di sette stilisti emergenti.
L’iniziativa è ideata e curata da Progetto BACKSTAGE da due anni portavoce per eccellenza dei nuovi talenti.
 
Proseguire l’impegno per le giovani promesse del fashion è stato un percorso quasi obbligato, un naturale prolungamento di un progetto volto ad evidenziare l’attenzione minuziosa per le idee innovative.
L’evento è organizzato in pieno stile BACKSTAGE: la moda viene portata letteralmente in mezzo alla gente durante l’appuntamento più milanese che ci sia, l’aperitivo. L’appuntamento non poteva quindi che svolgersi presso il lounge bar Ama.mi, uno dei locali più sofisticati della “Milano da bere”, nel cuore della città.
 
Per l’occasione Progetto BACKSTAGE si avvale della speciale collaborazione di Noisymag, innovativo “blog partecipativo” che sta riscuotendo un ottimo seguito sull’onda del successo tecnologico web 2.0.
 
I talenti di Progetto BACKSTAGE @ Ama.mi – Corso Sempione 7, Milano – dalle ore 19.00 :
Mercoledi 23 Febbraio: Camilla Mainente
Giovedi 24 Febbraio: Shrinkage Design
Venerdi 25 Febbraio: Eleonora Azzolina
Sabato 26 Febbraio: Maddalena Triggiani
Domenica 27 Febbraio: Sartoria Fiorella
Lunedi 28 Febbraio: Antonio Oliver
Martedi 1 Marzo: Alice Visin
 
Per partecipare all’evento non è obbligatorio accreditarsi, ma comunque preferibile comunicare la propria presenza a press@progettobackstage.it
TAGS

Legge di compensazione…

… Dopo gli ultimi avvenimenti della mia vita mi sto convincendo che esiste una sorta di compensazione tra le cose belle e quelle meno belle che ci succedono…

Voi che dite?

Ad esempio giovedi scorso mi rimuovono l’auto a Milano perchè avevo due ruote sulla fermata del bus e il contrassegno dell’assicurazione scaduto il giorno prima. Mi sono informata ed è sicuro che tu sei a posto e assicurato per 15 gg dopo la scadenza, quindi attendo che arrivi la multa e farò ricorso… vediamo un po… Alla fine, se non penso al portafoglio, è stato anche meglio così perchè avrei poteto trovarla rigata o schiacciata senza neanche sapere a chi dire grazie, inoltre non ho neanche avuto il "trauma" di pensare "oddio, mi hanno rubato l’auto", perchè mentre arrivavo al parcheggio l’ho vista partire dal vivo attaccata al carro attrezzi… (che culo èh!). A fronte di tutto questo è arrivato Marco… che fa dimenticare qualsiasi pensiero!

Una settimana fa, circa, in una notte buia e tempestosa, la macchina di fronte a me lo investe e non si ferma, lo rincorro un po e lo porto dal veterinario.Spaventi e fango a parte, sta benone, e sabato, dopo un’operazione alla bocca è stato dimesso e è venuto a casa con me… Inutile dire che non ha microchip e che, nonostante abbia messo un po di biglietti in giro, il padrone non è saltato fuori… e sinceramente, ora spero che non si faccia neanche mai più vivo…

Ecco che magicamente tutto si è compensato…

TAGS

Benetton è sempre più verde!

p { margin-bottom: 0.21cm; }

Già… In tempi in cui il "Green" è diventato il colore più nominato, sia a livello di moda che di "vita più sostenibile", Benetton, che porta con orgoglio l’etichetta verde da sempre, non poteva non restare al passo con i tempi… Ecco quindi che nascono gli appendiabiti in legno liquido :) al 100% biodegradabili e riciclabili che andranno gradualmente a sostituire i predecessori in tutta la rete mondiale di negozi Benetton.

Altri due programmi concreti di sostenibilità ambientale che segnano il cammino verde di Benetton riguardano i capi in cotone biologico, nei quali viene garantito che i prodotti siano Ogm Free e che il cotone provenga da coltivazioni a basso impatto ambientale e gli shoppers in carta eco-friendly, in distribuzione da circa un anno nei negozi Bentton…

Non mi resta che augurarvi Buon EcoShopping!

 

 

TAGS

Don’t Call Me Doll

Sabato 12 e domenica 13 febbraio Sisley ha voluto celebrare le donne che non si sentono "una bambola", e per rimarcare ancora di più il concetto lo hanno anche scritto su una t-shirt che è stata poi distribuita nel negozio di San Babila a Milano. Unico requisito… Essere fan della pagina Facebook… Ne è valsa la pena… visto che la maglietta è carinissima in vero cotone come solo loro sanno fare… Ora non vedo l’ora di metterla! Il momemto clou è stato proprio nel pomeriggio di sabato quando il flash mob ha "fermato" i numerosi passanti di Piazza San Babila, incuriositi dai ragazzi che ballavano…

Tu "non" mi farai girar…

Tu "non" mi farai girar…

 

TAGS

Collezione H&M ecosostenibile

Ad Aprile, a partire dal 14, H&M lancera’ la Conscious Collection, una collezione donna, uomo e bambino realizzata con materiali alternativi come il cotone organico, il tencel e il poliestere riciclato. Tema d’ispirazione, i colori di questa primavera: il bianco e tutte le sue sfumature, per un look minimalista e dal taglio sartoriale arricchito da tocchi romantici come pizzo, sangallo, volants e drappeggi.

Pronti?

Save the date!

TAGS

PE11 Alexander Mc Queen

Sarah Burton, erede del "pesante fardello" che era la creatività e la personalità di Alexander Mc Queen, ha fatto del suo meglio, e anche di più, per mantenere alto il livello e l’animo del suo predecessore, dando vita ad una linea elegante, estrosa, che non lesina nulla, dalle farfalle, alle piume, al pitone, all’oro…

Sarà riuscita nel suo intento?

Per me si… La collezione rappresenta bene lo stile McQueen. Sono quasi certa che se la potesse vedere anche Lui apprezzerebbe…

TAGS

W i pirati!

La benda sull’occhio non è più solo appannaggio dei migliori pirati, ma è diventata l’ultimo accessorio trendy del momento per dare un tocco di mistero al volto. Il colore prediletto è il nero ma pare che in Giappone invece, si usi di più il bianco che, secondo me è "troppo" e mi fa subito pensare a qualche malattia o convalescenza….ma si sa gli asiatici hanno gusti particolari! Fin’ora avevo sempre visto la benda sull’occhio come un accessorio per carnevale, o come un segno distintivo di grandi battaglie nei film dei pirati, ora, invece pare si possa anche sfoggiare per una serata glamour, come hanno fatto queste testimomial vip…

Voi la indossereste mai?

Se la risposta è si… sul sito www.etsy.com, ce n’è per tutti i gusti!

TAGS